Primi cenni di hardware, seguendo la traccia del syllabus ECDL/ICDL per il modulo Computer Essentials – concetti base del computer.

Hardware.

All’inizio era… il ferramenta: e in effetti tutt’oggi nei paesi anglosassoni l’insegna hardware indica un negozio di ferramenta.
Beh… non siamo così fuori strada visto che quando si dice hardware in informatica ci si riferisce alle componenti fisiche (ossia ai pezzi) del computer, dello smartphone, delle periferiche, insomma ai quanto della tecnologia possiamo toccare con mano.
Con il termine “computer” ci riferiamo ad un dispositivo che può assumere diverse forme.

Computer e dispositivi.

Guardando un computer dell’esterno possiamo classificarlo in:

  • desktop
  • laptop o notebook (portatile)
  • tablet
  • smartphone

Altri dispositivi:

  • lettori multimediali (oggi tutt’uno con lo smartphone)
  • fotocamere digitali (oggi tutt’uno con lo smartphone, almeno per quanto riguarda la gran parte di quelle non professionali)

Componenti principali.

Guardando invece all’interno di un computer troviamo alcuni componenti principali:

  • il processore (che è il vero “cuore” del computer: interpreta ed esegue le istruzioni)
  • la memoria RAM (che è la memoria principale: contiene i programmi che si stanno usando e i relativi dati)

Questi componenti sono alloggiati sulla scheda madre che è la scheda principale del computer e hanno un impatto notevole sulle prestazione del computer o dello smartphone.

Input.

Con “input” intendiamo il momento in cui i dati vengono inseriti nel computer (e anche i dati che vengono inseriti).
Ad esempio quando scrivo su una tastiera sto facendo input e si dice input anche quello che sto scrivendo, dato che viene inserito nel computer.

Output.

Con “output” intendiamo il momento in cui i dati escono dal computer (e anche i dati che escono).
Ad esempio quando viene stampato un foglio si parla di output (perché escono informazioni dal computer)

Periferiche.

Altri componenti del computer prendono il nome di periferiche e possono essere

  • integrate (quando stanno all’interno del “contenitore” del computer, che è detto case/cabinet/chassis) come ad esempio una scheda video, una scheda audio ecc.
  • esterne (stampanti, scanner, tastiere, mouse/trackpad, webcam, altoparlanti, microfono, docking station)

Le periferiche possono essere classificate come periferiche di input (tastiera, mouse, webcam, microfono, scanner) o periferiche di output (monitor non touchscreen, stampante, altoparlanti ecc.)
Esistono poi delle periferiche dette di periferiche di input/output visto che possono svolgere entrambe le funzioni, come ad esempio un monitor touchscreen (lo schermo dello smartphone serve sia per scrivere -input- che per leggere -output-)

Porte.

Le periferiche vengono collegate al computer mediante delle prese dette “porte”, che essendo utilizzabili sia per l’input sia per l’output sono dette “porte input/output”, quali l’HDMI (per le periferiche multimediali audio/video) e l’USB (Univeral Serial Bus – per tutte le altre periferiche).

Fino a qualche anno fa i computer disponevano anche di altre porte, come le porte PS/2, le porte seriali, le porte parallele ecc.

 

Bibliografia:
– ECDL/ICDL syllabus “computer essentials”
– Dulli, S., Rossignoli, N., Informatica e multimedialità, CUSL NuovaVita, Padova, 2000

Immagine: Photo by Pok Rie from Pexels

(Visited 698 times, 1 visits today)