Nuovo progetto tecnologico? Nuovo business? Necessità di avere chi li segue con il necessario focus giorno per giorno fino ad arrivare alla meta in tempi certi e con risultati misurabili?

Il consulente informatico come temporary manager

Il consulente informatico con esperienza può intervenire in azienda come temporary manager. Si tratta di una forma di collaborazione che ha una durata e degli scopi prefissati e che serve per ottenere rapidamente risultati ad esempio in occasione di un nuovo progetto o in un’area che non soddisfa la direzione aziendale, puntando a massimizzare efficienza e efficacia dei team.

In base alle richieste dell’impresa, il consulente può intervenire per una singola consulenza (da un’ora a più giornate) oppure può essere inserito in azienda come temporary manager.

In ogni caso il consulente porterà il suo know-how, frutto di anni di esperienze con scenari e presso realtà diverse (professionisti, imprese, organizzazioni, enti). 

Ruoli e incarichi

Il consulente informatico, in qualità di temporary manager, si reca in azienda e si può occupare di:

  • monitoraggio avanzato
  • ottimizzazione di processi
  • riorganizzazione e gestione di team tecnici
  • avvio di nuovi business

assumendo temporaneamente il ruolo di

  • Project Manager
  • DPO (Data Protection Officer)
  • Responsabile dei Sistemi Informativi o di Direttore Informatico
  • Chief Information Officer (CIO)
  • Chief Information Security Officer (CISO)

Se invece immagini che il consulente informatico possa intervenire come innovation manager, forse può interessarti anche il dettaglio sulla digital transformation.

(Visited 10 times, 1 visits today)